Visita alle Grotte di Borgio Verezzi: una fantastica avventura sotterranea




Sala del Presepe, Grotte di Borgio Verezzi

Scoprire la Riviera

Visita alle Grotte di Borgio Verezzi: una fantastica avventura sotterranea




Aprile 20, 2023

Le Grotte di Borgio Verezzi, situate in Liguria in provincia di Savona, sono una delle mete preferite dagli amanti delle avventure sotterranee e della natura. Definite come "le grotte più colorate d'Italia", offrono un percorso di 800 metri che si snoda tra eccentriche formazioni calcaree dalle forme più disparate.

Questo gioiello naturale può essere abbinato alla visita dell'omonimo borgo medievale, ma anche alle più rinomate località della Riviera Ligure di Ponente.

Andiamo alla scoperta delle Grotte di Borgio Verezzi, dei suoi tesori nascosti e delle attività che è possibile svolgere durante la visita. Un'esperienza unica, che permette di immergersi in una delle più affascinanti grotte italiane.

 

Come arrivare

Le Grotte di Borgio Verezzi, situate in Via Battorezza, 5, 17022 Borgio SV, sono facilmente raggiungibili dalla nostra struttura (scopri l’agriturismo e i nostri servizi), che dista circa 40 km.

Per raggiungere le grotte, è possibile scegliere due percorsi: il primo prevede di percorrere la Via Aurelia fino a Borgio Verezzi, mentre il secondo prevede di prendere l'autostrada A10 da San Bartolomeo al Mare fino a Pietra Ligure, per poi proseguire fino a Borgio Verezzi.

 

La storia

 

La scoperta delle Grotte di Borgio Verezzi è avvenuta per caso, grazie alla presenza di cavità sotterranee individuate nelle vicinanze grazie alle acque del Rio Battorezza che, a tratti, sembravano sparire nel terreno per poi ricomparire improvvisamente. Negli anni '20, il comune di Borgio Verezzi decise di scavare un pozzo nella speranza che l'acqua si infiltrasse nelle cavità sotterranee evitando danni causati dalle esondazioni, ma il progetto si arrestò a causa della mancanza di fondi.

Dieci anni dopo, nel 1933, tre coraggiosi ragazzini di nome Lillo, Tito e Valentino si avventurarono in una di queste cavità, facendo una scoperta sensazionale. Ma fu solo nel 1951, quando lo speleologo Giovanni Dentella esplorò le gallerie sotterranee, che la meraviglia naturale delle Grotte di Borgio Verezzi ricevette l'attenzione che meritava.

Dentella creò un percorso turistico che venne inaugurato nel 1970. La scoperta di queste grotte ha una storia avventurosa che dimostra l'importanza della curiosità e dell'esplorazione per scoprire le meraviglie nascoste della natura.

 

Visita guidata alle Grotte di Borgio Verezzi

 

Il complesso di grotte calcaree di Borgio Verezzi è visitabile attraverso una suggestiva visita guidata. Il percorso di visita è diviso in diverse sale, ognuna caratterizzata da particolari formazioni rocciose.

 

La Sala dei Concerti, come suggerisce il nome, è spesso utilizzata per eventi e concerti, grazie alla sua acustica perfetta. Qui è possibile ammirare grandi stalattiti e stalagmiti dalle forme sinuose e irregolari.

La Sala dei Concerti all’interno delle Grotte di Borgio Verezzi

La Sala del Paesaggio Lunare prende il nome dal fatto che i primi geologi che visitarono la grotta paragonarono il suo aspetto a quello della luna. È caratterizzata da formazioni rocciose insolite e suggestive, come stalattiti a forma di candela e stalagmiti dalla forma di colonne.

La Sala del Paesaggio Lunare all’interno delle Grotte di Borgio Verezzi

La Sala del Piede di Gulliver deve il suo nome ad una grande formazione rocciosa che ricorda il piede del celebre personaggio di Jonathan Swift. Al suo interno si trovano splendide concrezioni dalle forme più disparate, che ricordano colonne, tende e drappi.

La Sala del Piede di Gulliver all’interno delle Grotte di Borgio Verezzi

La Sala del Castello è caratterizzata dalla presenza di stalattiti dalla forma di torri e castelli, davvero imponenti e suggestive.

La Sala del Castello all’interno delle Grotte di Borgio Verezzi

Infine, la Sala del Presepe deve il suo nome alle piccole statuine del presepe poste in un angolo della grotta. Una volta giunti al termine del percorso, la guida spegne le luci artificiali per un minuto intero, permettendo ai visitatori di immergersi nell'oscurità totale. La sensazione è davvero particolare e unica: senza luce o torce, l’oscurità prende il sopravvento, avvolgendo completamente, tanto da non riuscire a vedere assolutamente nulla.

La Sala del Presepe all’interno delle Grotte di Borgio Verezzi

Le specie che abitano le grotte

 

Le grotte di Borgio Verezzi differiscono da quelle di Toirano in quanto non hanno mai visto l'accesso di esseri umani durante le ere storiche, né di mammiferi di grosse dimensioni, come gli orsi. Solo i pipistrelli e i piccoli animali che vivono nelle acque delle grotte hanno accesso.

La specie di pipistrello che vive all’interno delle Grotte di Borgio Verezzi è il Rinolofo Maggiore, della famiglia dei Rhinolophidae, che predilige le zone calde e aperte con pascoli, siepi e filari di alberi, in zone calcaree prossime a zone umide. Questa specie è segnalata in tutta Italia e in Liguria è presente in tutte le province, spesso in piccoli gruppi.

Durante il periodo invernale, va in letargo in cavità ipogee (naturali o artificiali) per l'ibernazione, mentre si trasferisce in rifugi più caldi e asciutti per il periodo riproduttivo. Si nutre di insetti di grosse dimensioni, come Lepidotteri e Coleotteri, che caccia con volo farfalleggiante e lento in zone con copertura arbustiva e boschiva e presso pareti rocciose.

Purtroppo, il Rinolofo Maggiore è considerato una specie "vulnerabile" e compare nella Lista Rossa Italiana, con popolazioni in decremento a causa della scomparsa e frammentazione degli habitat, causati dall'intensificazione dell'agricoltura e dall'utilizzo di pesticidi. Ma anche a causa del disturbo antropico e la perdita di siti di svernamento e riproduttivi. Parrebbe inoltre che il periodo di letargo dei pipistrelli si stia riducendo a causa del cambiamento climatico.

Un altro animale che vive nelle acque delle grotte di Borgio Verezzi è il Niphargus Cornicolanus, un gamberetto cavernicolo.

Percorso nelle grotte di Borgio Verezzi

Durata della visita e informazioni utili

 

La durata della visita alle Grotte di Borgio Verezzi dura circa un'ora, durante la quale si fa un vero e proprio viaggio alla scoperta delle incredibili formazioni calcaree delle grotte.

Il percorso è abbastanza semplice e non accidentato, quindi non è necessario avere calzature particolari, anche se ovviamente si consiglia di indossare scarpe sportive. In alcuni punti del percorso, la presenza di acqua può rendere il terreno scivoloso.

La temperatura all'interno della grotta è costante tutto l'anno, mantenendosi a 16 gradi, quindi si consiglia di indossare un abbigliamento adatto per questa temperatura. Sarebbe poi meglio portare borse o zaini di piccole dimensioni, in quanto potrebbe essere richiesto di depositarli all’ingresso prima di entrare nelle grotte.

La visita guidata è obbligatoria, ma permette di godere appieno dell'esperienza, accompagnati dalla guida, che illustra il percorso e fornisce informazioni sulle formazioni e la storia delle grotte.

All’interno delle grotte è possibile scattare foto, ma è assolutamente proibito l’utilizzo del flash.

Così come nelle Grotte di Toirano, è vietato toccare le concrezioni all'interno delle grotte, poiché le nostre mani contengono grassi che possono impedire la deposizione dei minerali necessari per la formazione di stalattiti e stalagmiti. Questi grassi rendono le superfici delle formazioni praticamente idrorepellenti, causando la loro morte e rendendole nere. È quindi importante rispettare le regole per preservare l'integrità delle meravigliose formazioni geologiche presenti all’interno delle Grotte di Borgio Verezzi.

Orari di apertura

 

Gli orari di apertura delle Grotte di Borgio Verezzi sono i seguenti.

Dal Lunedì al Venerdì:

9.30 – 10.30 – 11.30 – 15.00 – 16.00 - 17.00

Sabato e Domenica:

9.30 – 10.30 – 11.30 – 14.00 – 15.00 – 16.00 -17.00

 

Prezzi e biglietti

 

Il prezzo del biglietto per visitare le Grotte di Borgio Verezzi comprende l’ingresso alla grotta e la visita guidata di 40 minuti. Tariffe:

  • Adulti 10 euro

  • Ridotto dai 3 ai 10 anni, 6 euro

  • Bambini da 0 a 2 anni entrano gratis

 

È possibile usufruire di uno sconto visitando le altre 21 grotte associate, tra cui la Grotta Gigante, la Grotta di Bossea, le Grotte di Toirano, la Grotta del Cavallone e molte altre. Presentando il biglietto delle Grotte di Borgio Verezzi in una delle grotte convenzionate, si avrà diritto ad uno sconto sul prezzo del biglietto di ingresso.

 

Ascolta tutti i podcast pubblicati sui nostri canali ufficiali:

Contattaci




Inserisci i dati per contattarci

Contattaci

ACCETTO TERMINI E CONDIZIONI DELLA Privacy Policy
* i campi sono obbligatori
Visita al Teatro Ariston di Sanremo: la storia, il Festival e i segreti del palco

31

Gennaio

Visita al Teatro Ariston di Sanremo: la storia, il Festival e i segreti del palco

Scopri la storia e l'importanza del Teatro Ariston, celebre sede del Festival di Sanremo, attraverso ...
Alla scoperta di Breglio e della Torre Cruella

19

Gennaio

Alla scoperta di Breglio e della Torre Cruella

Scopri la storia di Breglio tra monumenti storici e sentieri naturalistici. Esplora la Torre Cruella ...
Visita al Castello di Casotto: scopri la reggia sabauda

30

Dicembre

Visita al Castello di Casotto: scopri la reggia sabauda

Esplora la storia del Castello di Casotto, un tempo residenza di caccia dei Savoia, e la visita guid ...