Com’è nato l’Agriturismo Le Girandole




La pavimentazione dell’Agriturismo Le Girandole

Storia locale

Com’è nato l’Agriturismo Le Girandole




Maggio 08, 2020

Come vi abbiamo raccontato in parte nell’articolo sulla nostra storia, ci sono voluti anni e tanto lavoro prima di arrivare a realizzare il nostro agriturismo. Siamo partiti dall’azienda agricola di famiglia, che rappresenta ancora il fulcro della nostra attività, per arrivare alla costruzione di una struttura ricettiva con appartamenti per le vacanze nella nostra amata Diano Marina.

In questo articolo vedremo insieme tutti i passaggi che negli anni ci hanno portato alla costruzione dell’Agriturismo Le Girandole.

Il piano regolatore

Tra gli anni ‘70 e ‘80 la nostra produzione era ancora esclusivamente agricola e si concentrava soprattutto sul basilico coltivato in serra. Il piano regolatore generale di quegli anni, però, prevedeva che la nuova ferrovia passasse proprio sul terreno in cui si trovava la nostra casa, interessando in parte anche le serre. Per questo motivo nei primi anni ‘90 abbiamo acquistato un terreno adiacente all’attuale agriturismo. In questo modo, se il piano regolatore fosse stato confermato e ci avesse costretto ad abbattere la casa, avremmo quantomeno avuto la possibilità di costruirne una nuova.

Il piano regolatore della Ferrovia

I lavori di adattamento delle nuove fasce

In origine quattro fasce (i tipici terrazzamenti liguri) correvano lungo tutto il terreno di nostra proprietà. Intorno al 1999 iniziammo i lavori di sbancamento: da quattro fasce ne rimasero solo due, più estese. In questa fase realizzammo lo scheletro dell’attuale agriturismo e, sotto la struttura, ricavammo un magazzino che ancora oggi utilizziamo per il confezionamento dei nostri pomodori cuore di bue .

La fase che ha interessato la costruzione delle fondamenta dell’agriturismo ˗ il rifacimento dei muri più moderni delle fasce e la realizzazione del magazzino ˗ si è protratta fino al 2002. Dal 2003 al 2010 la situazione è rimasta invece tutto sommato invariata.

I lavori all’Agriturismo sospesi

Nasce l’idea di realizzare un agriturismo nel Ponente Ligure

Nel 2010 la minaccia della ferrovia era ormai svanita. Erano infatti già iniziati i lavori di quella che sarebbe stata la linea definitiva, più a monte. A questo punto papà Schenardi ebbe l’idea di aprire un agriturismo: accettammo tutti con entusiasmo e demmo il via ai lavori. Prima di tutto realizzammo l’ampliamento del sottotetto, che divenne il monolocale Edera, e completammo gli interni. Nel giro di due anni decidemmo la disposizione degli appartamenti, i loro nomi e gli arredi.

Mancava solo il nome. A questo punto mamma Nives riportò alla mente un ricordo infantile: la passeggiata di Diano Marina in un giorno di festa, colma dei colori allegri delle girandole. Erano frammenti vividi e gioiosi di un tempo andato, e tutta la famiglia accolse l’idea di riprodurre quell’atmosfera nel progetto comune. Nasce così l’Agriturismo Le Girandole.

Vista da drone della struttura dell’Agriturismo Le Girandole

I lavori non finiscono mai

La pavimentazione esterna

Dopo l’apertura ufficiale, avvenuta nel 2012, continuammo a realizzare modifiche e miglioramenti per concretizzare il nostro sogno. In mente avevamo ben chiaro come dovesse essere l’agriturismo: un rifugio confortevole per i nostri ospiti. Per questo, nel maggio 2015 abbiamo chiuso la struttura per consentire all’azienda Pavesmac di lavorare alla pavimentazione esterna: 380 metri quadri di ciottoli che dall’ingresso arrivano fino alla parte posteriore dell’agriturismo.

Particolari dei ciotoli

I servizi aggiuntivi

L’anno successivo (2016) abbiamo introdotto l’impianto di condizionamento negli appartamenti Edera e Non ti scordar di me. Nel 2017 ci concentrammo invece sui servizi: realizzammo un’area barbecue esterna e un posteggio per le biciclette. Abbiamo sempre voluto promuovere un’idea di vacanza attiva, e per questo dalle poche bici degli esordi, siamo arrivati a metterne a disposizione 21: 18 per gli adulti e 3 per i bambini.

L’area barbecue

La cura dei dettagli

Infine, nel 2019 abbiamo aggiunto il condizionamento anche nei trilocali Ginestra e Gelsomino. Questi sono stati i lavori strutturali più importanti finora. Durante questi anni non abbiamo mai smesso di curare i dettagli delle case vacanze, per garantire il massimo comfort ai nostri ospiti. Abbiamo abbellito gli interni, acquistato stoviglie ed elettrodomestici: tostapane, minipimer, seggioloni, lettini e spondine, bollitori elettrici, phon, ecc.

 Contenitori di zucchero e caffè nella cucina de Le Girandole

Non nascondiamo che le idee continuano a frullarci in testa, e i progetti sono tanti. Chissà quale sarà in futuro la nuova veste dell’Agriturismo Le Girandole?

 

Ascolta tutti i podcast pubblicati sui nostri canali ufficiali:

Escursione per le mulattiere di Diano Castello

15

Aprile

Escursione per le mulattiere di Diano Castello

Seguiteci in una piacevole escursione per le mulattiere di Diano Castello e Diano San Pietro!
Castelvecchio di Rocca Barbena: uno dei borghi più belli d’Italia

31

Marzo

Castelvecchio di Rocca Barbena: uno dei borghi più belli d’Italia

Tra i borghi più belli d’Italia compare anche Castelvecchio di Rocca Barbena. Ecco i motivi per cui ...
Salto nel blu: un tuffo nel Golfo Dianese

23

Marzo

Salto nel blu: un tuffo nel Golfo Dianese

Conoscete il Salto nel blu? Un trampolino di lancio compreso all’interno di un circuito MTB di estre ...

Contattaci




Informazioni

Inserisci i dati per contattarci

Contattaci

ACCETTO TERMINI E CONDIZIONI DELLA Privacy Policy
* i campi sono obbligatori